Dopo pranzo, mentre la coccolava, arrivarono i ragazzi e, come promesso, a fine turno arrivarono Taylor con la squadra.

Alle 19, dopo averla aiutata con la cena, Andy prese la giacca e si avvicinò al letto:

"Amore vado anch'io.

Ho bisogno di farmi una doccia e cenare.

Ho chiesto a Mark se potevo restare ma ha detto no"

Sharon annuì e sorrise tristemente facendo spallucce.

Prima di uscire, la baciò e disse:

"Ti amo piccola! Non vedo l'ora sia domani per essere di nuovo qui"

"Mi manchi già!"

"Si può?" chiese Flynn entrando nell'appartamento.

"Ciao tesoro. Pensavo restassi con Sharon stanotte"

"Volevo ma Mark ha detto di no, che sarebbe stata bene"

"Capisco"

"Menomale che domani pomeriggio esce, mi manca molto non dormire con lei"

"Lo so tesoro lo so" disse accarezzandogli la guancia.

"Solo dormire?!" disse Walter malizioso dandogli una pacca sulla spalla.

"Walter, sei terribile"

"Che c'è? Non sono neanche passate 24 ore a momenti"

"Vado a farmi la doccia. Papà dove vai?"

"Arrivo subito. Vado a comprare due vaschette di gelato, visto che potrà mangiare solo quello per un po"

"Ok..ci vediamo dopo"

Così dicendo andò a farsi la doccia.

Finito di vestirsi, raggiunse i suoceri e cenarono insieme.

"Buonanotte mamma, papà!" disse dopo aver lavato i piatti.

"Vai già a letto? Non ti va di restare qui a guardare un film con noi?"

"No scusate sono veramente stanco e comincia a farmi male il fianco.

Ci vediamo domani"

"Allora buonanotte figliolo"

Si diresse in camera e fissò il letto vuoto.

Mentre una canzone di Etta James risuonava piano nella stanza, prese il cellulare e scorse alcune foto di e con Sharon prima di addormentarsi pensando a lei.

Se solo l'avesse incontrata prima, in un'altro frangente della sua vita!

Ripensando a quando era convalescente all'appartamento di Sharon (addormentato sul divano in soggiorno e al risveglio trovandola addormentata seduta accanto a lui) si addormentò, sognando a quanto sarebbe stato bello, ai tempi del lavoro sotto copertura insieme, iniziare ad essere una vera coppia. Se le cose fossero state diverse tra loro, se si fossero presi il tempo di conoscersi bene all'epoca, se non fossero stati in quell'albero solo per risolvere un caso...

Probabilmente le sarebbe piaciuta una romantica cena sulla spiaggia.

Chissà forse quel sogno potrebbe diventare realtà!

Nel frattempo all'ospedale, anche Sharon dormiva.

D'un tratto però qualcuno entrò nella sua stanza e si sedette accanto al letto a fissarla.